Il Tao e l’Oceano

di Derek Lin
tradotto da Alessandro Zampagna


Una volta, un giovane pesce chiese ad un pesce più anziano: “Tutti parlano di questa cosa chiamata ‘oceano’. Ma che cos’è questo oceano?”

Il pesce più vecchio e saggio rispose: “L’oceano è quella cosa da cui sei circondato da tutte le parti.”

Il giovane pesce non capiva: “Non c’è niente attorno a me! Perché non posso vedere questo ‘oceano’?”

“Certo che non puoi vederlo” disse il vecchio pesce pazientemente. “L’oceano scorre attorno a te. Tu sei nato nell’oceano e nell’oceano morirai. L’oceano è sia dentro sia fuori di te, proprio come la tua pelle.”

Confucio una volta disse “I pesci dimenticano che vivono nell’acqua; gli uomini dimenticano che vivono nel Tao.” Tutti noi viviamo nell’oceano dello Zen. Scorre su di noi; è dentro e fuori di noi. Ci avvolge proprio come la nostra pelle, eppure non riusciamo a percepirlo… in realtà, la maggior parte di noi non ha idea di che cosa sia. Pensiamo allo Zen come la corrente universale della realtà! Questo ci porterà un altro passo avanti verso la reale comprensione dello Zen.